Storia dell'Autoritratto e del Selfie

Albrecht Durer |10

Albrecht Dürer · Adorazione della Trinità con Autoritratto · 1511 · Kunsthistorisches Museum · Wien

Albrecht Dürer · Adorazione della Trinità con Autoritratto · 1511
Kunsthistorisches Museum · Wien

La differenza tra lo spazio della storia e lo spazio occupato dall’autore è assai marcata nell’Adorazione della Trinità. La scena si apre verso i cieli, il pittore occupa l’angolo inferiore destro del quadro, poggia i piedi al suolo e presenta la propria opera. È presente nell’immagine, pur non essendovi. Mostra la sua opera (di cui egli stesso fa parte) servendosi di un’iscrizione: Albertus Dürer noricus faciebat. Manca l’iste, sostituito dal gesto del pittore: la tabula che serve da supporto all’iscrizione è una sineddoche e un omofono della tavola. Supporto della firma e della data, questo quadro-sineddoche è firmato anch’esso: il monogramma, a un tempo condensazione del nome e marchio di autenticità, sigilla la tabula con questa tavola (il quadro). Victor I. Stoichita · L’invenzione del quadro


Melencolia

.
post-shadow_thumb[2]

This site is protected by wp-copyrightpro.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: