Storia dell'Autoritratto e del Selfie

Alessandro Botticelli

Alessandro di Mariano di Vanni Filipepi | Sandro Botticelli · Autoritratto · 1475 ca · Da Adorazione dei magi · Uffizi · Firenze

Alessandro di Mariano di Vanni Filipepi | Sandro Botticelli · Autoritratto · 1475 ca · Da Adorazione dei magi · Uffizi · Firenze

Botticelli è un artista il cui livello di riconoscibilità è immediato. Quando si vede una sua opera, se ne riconosce immediatamente la mano. Nell’ottica del conoscitore del Quattrocento la virilità dell’immagine, cioè la sua evidenza, quindi la potenza in sé della comunicazione della pittura, è nella riconoscibilità dello stile, come se l’arte consistesse nel porre un marchio di fabbrica in ciò che si fa. […] Ogni opera del Botticelli è il ritratto di un uomo: egli stesso. E non è un caso che Botticelli sia uno dei primi artisti, nella storia dell’arte universale, che in certe occasioni farà autobiografismo quando esegue un’opera d’arte. Addirittura, in una delle sue opere più celebrate, una delle ultime, ha scritto letteralmente Io, fatto rarissimo nella storia dell’Umanesimo pittorico. Claudio Strinati · Il mestiere dell’artista

..Sandro Botticelli · Adorazione dei magi · 1475 ca · Uffizi · Firenze

Sandro Botticelli ·  Adorazione dei magi · 1475 ca · Uffizi · Firenze

Al tempo di Botticelli l’utilizzo delle ombre era ormai consolidato. […] Sandro Botticelli, come rappresentante emblematico della cultura medicea al suo apice, può essere considerato l’artista principale della Galleria degli Uffizi. Fu uno dei pittori più amati dai Medici, e a lui è dedicata la sala più bella e grande, con un suggestivo alto soffitto con travi a vista. Botticelli vi è rappresentato con ben diciannove opere, molte delle quali sono i suoi capolavori più noti e apprezzati. Francesco M. Cataluccio · La memoria degli Uffizi

.
post-shadow_thumb[2]

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: