Storia dell'Autoritratto e del Selfie

Elisabeth Vigee-Le Brun |12

Élisabeth Vigée-Le Brun · Autoritratto al cavalletto · 1800 ca · Hermitage · Sankt-Peterburg

Élisabeth Vigée-Le Brun · Autoritratto al cavalletto · 1800 · Hermitage · Sankt-Peterburg

Occorre attendere fino al Settecento per rinvenire la figura dell’artista-madre, probabilmente in virtù del fascino che i bambini cominciano ad esercitare con l’Illuminismo. Élisabeth ha ripetutamente affrontato il tema, e tuttavia oscilla ripetutamente, anche all’interno delle singole opere, tra la presentazione seduttiva e sofisticata di sé e quella irreprensibile della genitrice affettuosa. La vediamo a un tempo innocente e maliziosa: l’aria convenevole si accompagna infatti con l’audacia dell’abbandono dei corpetti in uso in quel periodo, sostituiti da abiti più morbidi e dallo scialle che costituisce una delle sue divise preferite. Svariati autoritratti la mostrano in compagnia della figlia: ma anche qui l’aspetto materno è contraddetto dai vestiti e dall’acconciatura a volte da odalisca, tanto da farla sembrare più una sorella maggiore che la madre della bimba che stringe al collo. Va detto che dopo di lei questo modello di autoritratto si diffonde e si ripete in tutta Europa. Omar Calabrese · L’arte dell’autoritratto
.

.post-shadow_thumb2_thumb

This site is protected by wp-copyrightpro.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: